Laboratorio sonoro per “Radure”

RADURE #rosspach2020 – un ciclo di tre laboratori dedicati alla narrazione del territorio – Altipiani Cimbri – Trentino
Una iniziativa di Associazione Valle del Rosspach
con il supporto di FoResta – Piano Giovani Altipiani Cimbri

SUONO IMMAGINI.
E LE IMMAGINI SUONANO

a cura di SARA MAINO

COSA: esplorazioni sonore e visive nel paesaggio
QUANDO: 3 – 4 – 5 LUGLIO 2020
DOVE: località Stelderi + escursionismo
MAX PARTECIPANTI: 8 iscrizioni
RESTITUZIONE: creazioni audio visive / esposizione / archivio web

La dimensione artistica in cui i protagonisti saranno immersi muove dall’esplorazione dei suoni del paesaggio per sfociare nella loro rappresentazione con diversi medium: dalle creazioni sonore al disegno, alla scrittura, alle immagini.
L’approccio del laboratorio cerca di favorire la vocazione naturale dei partecipanti, per produrre una nuova mappa di sensi della Valle.

Il percorso è improntato ad attivare l’ascolto profondo, a stimolare il contatto con sé e con la valle attraverso un processo creativo basato sull’allenamento sensoriale. Contempla il cammino e la sosta lungo i sentieri, in luoghi che impareremo a sentire “forti”; durante il percorso impareremo ad ascoltare, dialogando tra noi e il bosco, effettueremo riprese sonore con registratori digitali, per rintracciare il “suono” di ogni partecipante, praticheremo attività creative come il disegno, la scrittura, la raccolta di oggetti, fiori, erbe spontanee su cui si poserà il nostro sguardo attivo; il rientro in sede dove si farà una rielaborazione condivisa del lavoro quotidiano di scoperta.

Guidati dai nostri sensi rinnovati, cercheremo di ritrovarci più ricchi e nuovi, pieni di suoni e immagini sonore vibranti, che avranno coinvolto la scintilla creatrice insita in ognuno di noi.
Il terzo giorno esporremo le nostre creazioni individuali e collettive.

SARA MAINO
Professionista nel campo teatrale, performativo e video in ambito internazionale. Si dedica alla regia di opere audiovisive e di spettacoli, alla lettura scenica e alla poesia. Come formatrice, è specializzata nell’ideazione e nella conduzione in tutta Italia di laboratori creativi nei percorsi di ecologia sonora, teatro, video, storytelling. Ha lavorato per la RAI, l’Università Luiss di Roma, la Scuola musicale AllegroModerato di Milano, come esperta multimediale, autrice e regista.


Radure Portobeseno 2017

PORTOBESENO FESTIVAL EDIZIONE 2017

La ricerca di uno spazio performativo che non è più un luogo, ovvero uno spazio che è funzionale ma che possa esprimere un senso di identità e di appartenenza, esprimere memoria, bellezza, armonia e relazioni di comunità e perfino un senso del sacro.

Protagonisti delle performance e delle installazioni saranno un gruppo di artisti (per tre appuntamenti) invitati a interpretare e rappresentare archivi digitali e genius loci. Gli eventi saranno ospitati sul territorio dei comuni di Calliano, Besenello e Folgaria

PORTOBESENO 2017 è organizzato da Associazione culturale Libera Mente, curato da Davide Ondertoller e Sara Maino.

Radure_Locandina_WEB.jpg

RADURE

Musica elettronica e acustica, canto polifonico e field recording: i suoni come sintesi di un possibile dialogo con la natura del luogo. Gli spettacoli sono creati partendo dalla fase di ricerca, utilizzando i materiali sonori raccolti, esplorando il territorio in cerca della giusta location (radure), parlando con gli abitanti alla ricerca dell’equilibrio artistico, ambientale e sociale.

RADURE 1
Venerdì 23 giugno 2017
Strada Provinciale 59, Calliano – Nomi

RADURE 2
Venerdì 30 giugno 2017
Besenello, Dietrobeseno, località Mulino

RADURE 3
Sabato 1 luglio 2017
Guardia di Folgaria, località Stèlderi

Comunicato stampa PAT

Articolo di Katja Casagranda su il Trentino

Articolo su il Trentino